Home
Formazione Ministri Straordinari della Comunione

Formazione Ministri Straordinari della Comunione

  L'Ufficio Liturgico Nazionale, assieme con l'Uffico Nazionale per la pastorale della...

Sono benedette queste palme?

Sono benedette queste palme?

Sono benedette queste palme? di Giacinto Mancini      «Padre, posso prendere...

Suggerimenti per la celebrazione dei sacramenti in tempo di emergenza Covid-19

Suggerimenti per la celebrazione dei sacramenti in tempo di emergenza Covid-19

Suggerimenti della CEI per la celebrazione dei sacramenti in tempo di emergenza Covid-19 In...

Sospesi gli aggiornamenti per i Ministri straordinari della Comunione

INCONTRO DI AGGIORNAMENTO SOSPESO In osservanza al Decreto del Presidente del Consiglio dei...

Aggiornamento Ministri Straordinari della Comunione 2020

Incontri di aggiornamento per i Ministri Straordinari della Comunione:  - 10 marzo 2020 -...

pasquaIl Sussidio per vivere in famiglia la Settimana Santa e il Triduo Pasquale

“Non rinunciare a vivere la Pasqua, pregando e addirittura celebrando, non solo attraverso le diverse forme possibili di comunione spirituale alle celebrazioni che questo anno avverranno senza concorso di popolo”. È questa la proposta della Chiesa che invita a fare “della propria casa uno spazio di preghiera e di celebrazione”. Per accompagnare la Settimana Santa e il Triduo Pasquale, l’Ufficio Liturgico Nazionale offre uno schema di celebrazione domestica.


“Le parole – si legge nell’introduzione – sono quelle della parola di Dio, in modo particolare i Vangeli e i Salmi, e della liturgia, ricca di un tesoro di preghiera da conoscere e meditare. I gesti ritrovano in casa i grandi segni della liturgia: un rametto di ulivo, o il virgulto di una pianta primaverile, per entrare nella Settimana Santa; il Crocifisso, staccato dal muro e tenuto vicino, davanti agli occhi, nel luogo dedicato alla preghiera; un cero che si accende e si riaccende, con particolare intensità nella notte della Veglia; le Scritture, riaperte perché ritrovino voce; l’icona della Vergine, Madre della Chiesa in preghiera; l’acqua che fa memoria del Battesimo; il pane quotidiano e il vino della festa, nella memoria e nella nostalgia dell’Eucaristia”.
“Il compito di adattare il ‘vestito’ della liturgia e della preghiera della Chiesa alla ‘taglia’ della singola famiglia – sottolinea il testo – è una sfida che ci ricorda come sia possibile trasformare una situazione di difficoltà e disagio in una occasione di crescita”.

In allegato il Sussidio: SettimanaSanta.Sussidio_ULN.pdf

Liturgia del Giorno

Visite agli articoli
1822440

Abbiamo 167 visitatori e nessun utente online