Documenti liturgici

leggio parolaLettera ai Parroci

Oggetto:     Domnica della Parola – 1 ottobre 2017. Suggerimenti dell’Ufficio Liturgico Diocesano

Carissimi Confratelli,

il luogo privilegiato dell’incontro tra la comunità cristiana e la Parola di Dio è la celebrazione dell’Eucaristia. Diventa quindi importante restituire alla Parola la dignità e l’attenzione che le spettano. 1. Intronizzazione della Parola. In occasione della Domenica della Parola, e quindi in forma straordinaria, durante il canto del Gloria, il diacono (o in sua assenza il lettore), preceduto e accompagnato dal turiferario e da due ministri con i rispettivi ceri, procedono all’ingresso solenne della Bibbia o del Lezionario e si avviano all’altare. Chi porta il Libro, lo tiene un po’ elevato. Giunto in presbiterio, il Libro viene deposto sull’ambone in modo che possa essere poi utilizzato per la proclamazione delle letture e del Vangelo. Qualora si utilizzasse l’Evangeliario invece della Bibbia/Lezionario, questo andrà deposto sull’altare.

2. Proclamazione del Vangelo. Come insegna la tradizione liturgica, alla proclamazione del Vangelo si deve la più grande venerazione: nelle liturgie più festive e solenni è bene che la proclamazione del Vangelo sia preceduta dall’incensazione. Durante il Canto al Vangelo gli accoliti con i ceri e il turiferario si recano alla sede, per l’infusione dell’incenso; si recano quindi, con il diacono o con il presidente all’ambone per la proclamazione del Vangelo. Questa sarà preceduta dall’incensazione. Terminata la proclamazione, il ministro bacia il libro in segno di venerazione. Se la celebrazione è presieduta dal vescovo, al termine della proclamazione, il presbitero o il diacono porta al vescovo la Bibbia da baciare, oppure la bacia lui stesso. È bene che in questa occasione il celebrante impartisca la benedizione al popolo con il Libro Sacro. 

3. Gesto di venerazione. Al fine di sottolineare la centralità della Parola, i fedeli possono essere invitati a esprimere un gesto di venerazione: in questo caso, la Bibbia, prima di essere nuovamente riposta sull’ambone, viene esposta alla venerazione dei fedeli. Un bacio, particolarmente dove siano presenti bambini, o un inchino con una mano appoggiata alla pagina biblica. Di seguito troverete la proposta della Preghiera dei fedeli, a cui si possono aggiungere altre due invocazioni, e della Benedizione finale. Buon lavoro pastorale.

                                                                                 don Pietro Jura, direttore dell’ULD

Preghiera dei fedeli con invocazione dei Santi

C         Innalziamo la nostra preghiera a Dio Padre, ricco di misericordia, che consacrò il suo Figlio con l’unzione dello Spirito Santo, per evangelizzare i poveri, sanare i contriti di cuore e consolare gli afflitti.

L         Ripetiamo insieme: Lode a te Signore, da tutta la terra.

1.         Dio eterno e misericordioso, che nel tuo disegno universale di salvezza vuoi che tutti gli uomini giungano alla conoscenza della verità, noi ti rendiamo grazie, perché hai dato al mondo il tuo Figlio unigenito, nostro Maestro e Redentore.

2.         Tu che hai mandato Gesù Cristo ad annunziare il lieto messaggio ai poveri, la liberazione ai prigionieri e a predicare il tempo di grazia, rendi sempre più missionaria la tua Chiesa, perché abbracci gli uomini di ogni lingua e nazione.

3.         Tu che chiami le genti dalle tenebre alla tua meravigliosa luce, perché nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi in cielo, sulla terra e sotto terra, rendici cooperatori e testimoni del Vangelo.

4.         Donaci un cuore retto e sincero pronto ad accogliere la tua parola e suscita in noi e nel mondo intero frutti abbondanti di santità.

C         Invochiamo ora l’intercessione della Regina degli Apostoli e dei Santi nostri patroni.

            Santa Maria, Madre di Dio                                       prega per noi

            San Giovanni Battista                                               prega per noi

            San Giuseppe                                                            prega per noi

            San Pietro                                                                  prega per noi

            San Paolo                                                                  prega per noi

            San Giovanni                                                             prega per noi

            Santa Maria Maddalena                                            prega per noi

            Sant’Andrea                                                              prega per noi

            Santo Stefano                                                            prega per noi

            San Filippo                                                                prega per noi

            San Barnaba                                                              prega per noi

            Santa Maria Salome                                                  prega per noi

Sant’Ambrogio, martire                                            prega per noi

San N.                                                                       prega per noi

            Santi N e N                                                               prega per noi

Santi e sante di Dio                                                   prega per noi

C         Infondi nei nostri cuori il tuo Santo Spirito, perché, fatti tutto a tutti, conduciamo a te, o Padre, una moltitudine di figli che nella Chiesa ti lodino senza fine. Per Cristo nostro Signore.

T          Amen.

Benedizione conclusiva

C         Il Signore sia con voi.

T          E con il tuo Spirito.

Il diacono o celebrante presidente invita tutti di inchinarsi per la benedizione, dopo di che stendendo le mani sui presenti, dice:

C         Dio, che ha manifestato la sua verità e la sua carità nel Verbo fatto carne, vi faccia apostoli della Parola e testimoni del suo amore nel mondo.

T          Amen.

C         Il Signore Gesù, che ha promesso alla sua Chiesa di essere presente sino alla fine dei secoli, guidi i vostri passi e confermi le vostre parole.

T          Amen.

C         Lo Spirito Santo sia sopra di voi, perché camminando per le strade del mondo possiate annunciare ai poveri la Lieta Notizia e trasmettere la gioia del Vangelo.

T          Amen.

C         E su voi tutti qui presenti, scenda la benedizione di Dio onnipotente, + Padre e Figlio e Spirito Santo.

T          Amen.

D/C     Diventate testimoni credibili del Vangelo. Andate in pace.

T          Rendiamo grazie a Dio.

Liturgia del Giorno

Visite agli articoli
1313089

Abbiamo 17 visitatori e nessun utente online